L’occhio Tigro

image

Ero in fila alla cassa del supermercato, e mi arrivano all’orecchio frammenti di un discorso tra madre e figlio.
Lei gli dice con fare preoccupato “fai come ti ha detto il dottore e tieni su la benda. Ti ricordi? Devi sforzare l’occhio pigro per non rimanere strabico a vita”. Il bambino con una voce triste e un pó scocciata le risponde “si mamma, dopo lo faccio, adesso sto ancora un pó senza e poi la metto”. Vedo la madre preoccupata per la salute di suo figlio e vorrebbe imporgli la benda, ma al tempo stesso non vuole nemmeno affliggere la sua infanzia. Solitamente, mi faccio i fatti miei, lascio scorrere le mie poche cose sul nastro nero della cassa, estraggo la tessera rossa della spesa, pago e me ne vado. Non oggi però.
La signora inizia a mettere le sue cose sul nastro, il bambino mi passa di fianco. Io stavo finendo di imbustare il latte e qualche uova e all’improvviso gli dico “sei fortunato sai?”. Il ragazzino si blocca e mi guarda, rimane immobile a testa in su, paralizzato, come fosse un gatto accecato dai fari di una macchina.
“Ho sentito tua madre che ti diceva che tu hai l’Occhio Tigro, non è così?”.
“No signore” mi risponde “ho un occhio pigro, che non vede bene, e se non metto la benda tutti i giorni, quando sarò grande, avrò tutti gli occhi storti”.
Mi abbasso verso di lui “Non è proprio così sai?”
La madre, che non si era accorta di me prima, ora che ha pagato la sua spesa, mi guarda con un aria un pó sospetta.
“La verità è, che non è questo occhio ad essere Pigro, è l’altro, quello coperto ad essere Tigro, cioè un occhio da Tigre, un Super occhio, capisci? Un occhio che ti permette di vedere cose fantastiche, lontano più di tutti gli altri tuoi amici, potresti riuscire anche a guardare nel buio come fanno i gatti. Peró ne hai solo uno di occhio Tigro, quell’altro, quello che tieni scoperto, è solo un normale occhio umano, nulla di che. Però, tenendo coperto il tuo fantastico occhio Tigro, quest’altro, quello normale, diventerà presto come lui, e allora avrai due fantastici occhi Tigri. Pensaci su.”
Mi rialzo e prendo le buste, il bambino mi guarda, anche la mamma mi guarda. Saluto la cassiera e vado via. Mentre esco dal supermercato sento “Mamma, mamma, dammi la benda, voglio avere due fantastici occhi Tigri”.

Annunci

Informazioni su scrittorenonfamoso

Sono uno scrittore non famoso
Questa voce è stata pubblicata in la non scrittura, scrittore non famoso, storie per bambini. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...